Il tè, bevanda e nuove tendenze

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tè, trends e tendenze: non solo una bevanda, adesso anche nel piatto

Il tè in Occidente

Fino ad oggi, la cultura occidentale ha sempre considerato il tè come una bevanda, un infuso che si forma dalle foglie della pianta del tè molto versatile e dai mille impieghi che scaturiscono da questo liquido dorato e magico: tè come accompagnamento ideale per la colazione e la merenda del pomeriggio come il “teatime” anglosassone; tè come bevanda energizzante e corroborante nei momenti di stanchezza mentale e fisica; tè come momento piacevole da condividere con amici per uno spuntino o  un brunch; tè freddo d’estate per rinfrescarsi e dissetarsi nelle giornate di sole al mare o in vacanza; ed ultimamente tè, soprattutto verde, per accompagnare i pasti nelle occasioni di festa e convivialità.

L’Occidente ha scoperto però il tè molto tardi, rispetto alla sua  storia alquanto ricca di popoli, culture ed usanze nata in Oriente da circa cinque millenni.

Origini del tè

Le origini del tè si legano da una parte al tè come bevanda stimolante e capace di tenere sveglia e vigile la mente ed il corpo (usato dai monaci buddisti zen), mentre dall’altra curiosamente, il primo impiego all’epoca della dinastia Tang di queste foglie era come un alimento: infatti venivano compresse in stampi a forma di mattoncini e poi mescolate a acqua calda, riso, spezie a formare una sorta di zuppa pastosa e nutriente.

Da allora usanze, riti, cerimonie, metodi di cottura e preparazione si sono moltiplicati e avvicendati nel corso della storia e dei secoli, adattandosi alle culture e alle esigenze dei popoli, pur continuando a conservare nel mondo orientale una grandissima importanza e centralità della vita sociale e culturale del in quanto simbolo di convivialità, di scambio interpersonale, e soprattutto gesto di grande accoglienza e riverenza nei confronti del prossimo: offrire una tazza di tè comunque sia preparato e servito, significa prendersi cura della persona e quindi occuparsi del suo nutrimento.

Verso le nuove tendenze

Questo per arrivare ad affermare che, soffermandosi a conoscere le usanze di altri mondi e popoli, spesso si scopre che il tè diventa un vero e proprio cibo, un alimento che si associa ad altri come spezie, fiori, latte, riso, e mille altri ingredienti e consumato come pasto quotidiano.

Oggi il tè vive un epoca di grande rilancio e riscoperta nel mondo occidentale in tutte le sue valenze sia per i suoi effetti benefici e salutari sia per la sua grande capacità di rendere significativo ed emozionalmente partecipativo un incontro, un occasione, una festa, una riunione di famiglia.

ArtedelRicevere ha assunto questa magica ed affascinate bevanda a simbolo della propria filosofia. La cultura del ricevere e dell’ospitalità si sposa con la antica filosofia e cultura del thè: la nostra missione è quella di trasmettere e far conoscere il mondo del tè con le sue tradizioni, i riti, le cerimonie; insegnare le migliori regole per offrirlo e per degustarlo; accompagnare nella degustazione e nella conoscenza delle mille diverse foglie e tipologie di tè; diffondere con il tè un nuovo stile di vita per comunicare serenità, benessere, e raffinata accoglienza.

ArtedelRicevere presenta l’Arte della Cucina a base di Tè

L’impiego del tè in cucina è comunque un fatto molto recente, scoperto ed adottato dalla grande haute cuisine internazionale, per cui grandi chef di tutto il mondo, soprattutto Oriente ed Usa, ed oggi anche in Europa, in Germania  e Francia, hanno iniziato ad apprezzare la grande versatilità culinaria di questo ingrediente e soprattutto la sua capacità indistinguibile di esaltare sapori e profumi.

Per la sua grande varietà di tipologie e caratteristiche, dai tè verdi, ai tè neri, ai tè fume’, agli oolong;  per le specialità tipiche dei tè di ogni Paese e coltivazioni dalla Cina al Giappone all’India a Ceylon (solo per citare i più noti); per il carattere e le note precipue di gusto, aroma, retrogusto e sapore di ogni tè, la cucina a base di tè risulta un mondo estremamente vario ed interessante dove si fondono culture culinarie e gastronomiche diverse e dove i sapori vengono esaltati dalla delicatezza o dai contrasti di questo nuovo alimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *