Tea time, any time! Basta scegliere il tè giusto

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tratto da La via del tè, pubblicato su Marie Claire Maison di novembre 2012.
Uno scatto del servizio "La via del tè" curato da Francesca Davoli su Marie Claire Maison di novembre 2012. Tutti i tè sono stati forniti da ArtedelRicevere.
Uno scatto del servizio “La via del tè” curato da Francesca Davoli su Marie Claire Maison di novembre 2012. Tutti i tè sono stati forniti da ArtedelRicevere.

Il tea time a qualsiasi ora

“Le lancette dell’orologio del tè hanno un dinamismo nuovo, ora. Non più ferme sui momenti canonici, girano per coprire tutto l’arco del giorno in un delizioso alternarsi di fragranze, gradi di fermentazione, mood personali.” Basta scegliere il tè giusto per l’occasione giusta. Come? Ve lo spiega l’esperta e tea stylist Francesca Natali. Potete leggere l’articolo completo su Marie Claire Maison di novembre 2012.

Un tè rinvigorente per la prima colazione

Per una colazione continentale bisogna orientarsi verso tè dalle spiccate note tanniche, rinvigorenti e perfetti compagni di strada dei carboidrati,

dice Francesca. I suoi suggerimenti: il Darjeeling secondo raccolto (tè nero dall’India) o lo Sweetest Taboo, nero con cioccolato e spezie.

Un buon tè verde per un brunch domenicale

Il rito del brunch domenicale può abbracciare un tè verde giapponese Sencha o un cinese Pu-erh, abbinabili sia ai cibi salati sia ai dolci,

rivela la tea stylist.

Una fumante tazza di tè durante il pasto

La scelta dipende dal tipo di cucina. Ecco qualche abbinamento suggerito da Francesca:

Con pesce, verdure e carboidrati si abbina tè verde Genmaicha; con carne bianca e primi piatti il bianco Pai Mu Tan, cinese; con carni rosse Darjeeling Risheehat KGFOP1.

Per il dopopranzo e dopocena

Voglia di un tè dopo pranzo? Provate uno dalle proprietà digestive, ad esempio:

un Pu-erh nero con vaniglia o un oolong con coriandolo e anice stellato.

Per il dopocena invece, sono ottimi quelli a basso contenuto di teina. Consiglia la tea stylist:

Mettete in tazza l’Amacha Buddha, tisana a base di foglie di ortensia, o il Relax Experience con melissa, menta e camomilla. Mentre il tè nero di soli germogli può diventare l’alternativa a un cognac.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *