Il tè dei tre tesori

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Chiamato anche Three Course Tea, il Tè dei Tre Tesori, appartiene all’etnia Bai che vive nello Yunnan, nei pressi della città di Dali. Qui vengono preparati ad arte tre differenti tipi di tè chiamati: tè amaro, tè dolce e tè aromatico.

Il tè dei tre tesori, Yunnan

Il rito del tè dei tre tesori: amaro, dolce ed aromatico

Il primo, quello più amaro, viene anche denominato tè tostato, ed ha un sentore decisamente amaro, che lascia al palato un retrogusto dolce e piacevole. Si tratta di un tè verde tostato in padella prima di essere messo in infusione, dal colore piuttosto scuro quasi marrone.

Il secondo tè è un’infusione di noci tagliate a fette, formaggio di burro dello Yunnan, zucchero rosso, miele e zenzero: una bevanda energizzante che tiene alto lo spirito.

La terza infusione è invece segreta, decisamente pungente e speziata, preparata con bacche rosse del Sichuan ed altre prelibatezze locali, con lo scopo di lasciare la bocca pulita e rinfrescata.

L’insieme delle tre bevande ha un significato simbolico: rappresenta la vita che spesso inizia difficile, poi vivendo appare dolce e termina con la morte che, secondo la filosofia locale, lascia meravigliosi ricordi e accompagna nell’aldilà.

La tradizione oggi

Nelle occasioni di festa, come i matrimoni, c’è l’abitudine di preparare tutti e tre i tè, ma è grazie all’apertura al turismo di questi ultimi anni che questa tradizione è divenuta parte di una vera e propria cultura del tè.

Oggi tra l’offerta di un servizio e l’altro, cinque danzatrici (ragazze Bai chiamate “fiori d’oro”) animano l’evento ballando per gli ospiti, indossando i bellissimi e colorati abiti Bai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *