Le ricette anti-cancro: prevenire i tumori con i cibi giusti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un ricettario per combattetere i tumori a tavola

Le ricette anti-cancro, libro di Richard Béliveau e Denis Gingras

Interessantissimo libro dedicato all’alimentazione sana. Certamente da conoscere anche se si gode di ottima salute! Letto in una sera, da applicare con calma in ogni momento della vita. Avendo una bimba piccola voglio sapere come contribuire al suo futuro benessere. Mirtilli, salmone, spezie, tè verde, cioccolato, vino rosso: ecco gli alleati per tenere lontano il nemico pubblico numero 1!

In un ricettario, splendidamente illustrato, due autorità in campo oncologico forniscono moltissime informazioni pratiche e di uso immediato (frutto delle più avanzate ricerche) per combattere i tumori a tavola. Aiutati da alcuni famosi chef, suggeriscono oltre 160 ricette esclusive, facili da eseguire, che fanno felice il palato e offrono uno scudo fondamentale alla nostra salute e a quella delle persone che amiamo.

Sulle proprietà benefiche del tè verde

Ero certa di trovare dei cenni sulle proprietà del tè, ed infatti a pagina 103 Richard Béliveau racconta qualche dritta sul tè verde. Desidero condividere con voi questa notizia ed essendo una cosa piuttosto seria cito le sue parole…

Il tè verde è tra gli alimenti che contengono la maggior proporzione di molecole anticancerogene. Oltre 1 terzo del peso delle foglie di tè è costituito da catechine, molecole in grado di interferire con una serie di processi associati allo sviluppo delle cellule maligne. L’elevato contenuto in catechine svolge un ruolo estremamente importante nella prevenzione del cancro: da numerosi studi è emerso che un regolare consumo di questa bevanda riduce soprattutto il rischio di vedersi colpiti da tumore alla vescica e alla prostata.

Sia per le sue proprietà, sia perché presente in abbondanza , la principale catechina del tè verde ha la capacità di inibire alcuni meccanismi utilizzati dalle cellule cancerose per crescere e invadere i tessuti, in particolare impedendo il processo di angiogenesi … per usufruire appieno dei benefici del tè verde bisogna optare per le varietà contenenti i più forti quantitativi di catechine (e quindi ECGC), consumandone regolarmente, in modo da tenere costante le concentrazioni ematiche di molecole sufficienti ad aggredire senza posa le cellule precancerose.

In questo senso suggeriamo di preferire il tè verde giaponese (Sencha o Gyokuro sono gli eccellenti aggiungo io!) infusione per 8-10 minuti cosi da averne il massimo beneficio.  3 tazze di tè al giorno preparate in questo modo assicurano quantitativi di catechine ritenuti efficaci nel contrastare la progressione oncologica.

Richard aggiunge…

Non ci si dovrebbe accontentare del tè in bustina perché queste sono preparare con residui del raccolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *