Il raccolto del tè

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tè pregiati ArtedelRicevereCamellia Sinensis

La pianta del tè si chiama Camellia Sinensis e della sua cara cugina Camelia Japonica, ha in comune alcuni tratti. Entrambe sono due piante sempreverdi ma nel caso della specie Japonica il fiore che produce è un fiore specialmente grande e bello. La Camellia Sinensis invece produce fiorellini bianchi molto piccoli e decisamente meno caratteristici. Nativa dell’Asia vive bene in climi tropicali e subtropicali.

Sebbene le sue foglie ellittiche crescano velocemente anche nei climi umidi, i migliori tè crescono in giardini a 2000 metri di altitudine su terreni ben drenati e argillosi, dove, grazie  alla difficoltà nel crescere e svilupparsi la foglia acquista in complessità e sfumature. Le piantagioni del tè si chiamano “giardini” e se lasciate selvagge le piante di Camellia Sinensis possono crescere anche fino a 20 metri, ma per un uso commerciale delle foglie queste piante vengono mantenute ad un’altezza di circa 120 cm.

Il raccolto del tè

Sebbene una grande porzione di raccolto viene oggi prodotta attraverso l’uso di macchinari sofisticati ma meccanici (Ceylon, Giappone), esistono ancora raccolti manuali di germogli, che permettono di conoscere il tè come lo conoscevano i nostri predecessori cinesi nel 1600.

Il numero di foglie che viene raccolto manualmente determina la qualità del tè che si andrà a produrre. I tè pregiatissimi prendono in considerazione solo il raccolto della giovane gemma e della prima fogliolina. Molto prezioso anche il raccolto fine che include la seconda foglia sotto la gemma. Per alcune varietà si raccolgono appositamente le foglie più basse e coriacee come nel caso del Bancha Hojicha o del Lapsang Souchong.

Per soddisfare l’alta richiesta della produzione di tea bags per la grande distribuzione, vengono spesso usati sistemi intensivi di raccolto e lavorazione che prendono il nome di CTC = cut, tear and curl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *