Bere tè è più salubre che bere acqua

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Bere tè è più salubre che bere acqua

Le proprietà benefiche del tè

Da qualche tempo a questa parte, il tè e i suoi molteplici benefici stanno catalizzando le attenzioni dei media, tanto che è sempre più difficile ignorarne l’esistenza e veridicità, in particolare per quanto riguarda la sua capacità di promuovere la salute dell’individuo in maniera davvero unica e senza dubbio piacevole, rispondendo anche ad un’altra esigenza di tutti: ritagliarsi momenti di benessere e armonia, stare-bene con sé stessi e con gli altri.

I tea drinkers di tutto il mondo stanno finalmente riscoprendo le potenzialità rivitalizzanti e preventive di questa bevanda millenaria, da sempre consumata e riconosciuta come preziosa dalle civiltà Orientali ma solo di recente apprezzata anche dai Paesi Occidentali.

L’Oriente, infatti, è da millenni che guarda al tè come ad un protagonista della vita di tutti i giorni, dalla tavola alla meditazione, dal rito dell’ospitalità alla salute; oggigiorno, con la sua espansione verso Ovest, numerose ricerche di mercato definiscono il tè la seconda bevanda più bevuta al mondo, superata solo dal più vitale tra i liquidi: l’acqua.

Tè, un prezioso alleato naturale

Ma cosa rende il tè un effettivo alleato naturale, da consumare quotidianamente? Il tè è conosciuto come la “medicina naturale” per eccellenza, tanto che importanti nutrizionisti affermano che

“bere tè è addirittura meglio che bere semplicemente acqua: l’acqua è essenziale per mantenere l’idratazione, ma il tè contiene in più gli antiossidanti, perciò ha due elementi a suo favore!”

Carrie Ruxton, con un team di ricercatori del College King di Londra si è concentrata sugli studi precedentemente pubblicati da altri studiosi, alla ricerca dei chiacchierati benefici legati al consumo del tè e rilevarono che effettivamente esso contiene potenti antiossidanti, i polifenoli, che prevengono il danneggiamento cellulare. Dalle ricerche effettuate concluse, con l’approvazione della British Nutrition Foundation e del Tea Council, che bere 3 o 4 tazze di tè al giorno riduce il rischio di attacchi di cuore, protegge contro il cancro, rafforza le ossa e protegge dalla caduta dei denti.

Tè Source Vital, by ArtedelRicevere

EGCG: Epigallocatechina gallato

I benefici del tè sono davvero moltissimi, è innegabile… sono sempre più numerosi gli studi che si interessano a questo elisir, in particolare ad una sua componente specifica: l’EGCG (Epigallocatechina gallato).

Alcuni studi condotti dall’Università del Kansas, hanno evidenziato come tale catechina sia almeno 100 volte più efficace della ben più nota vitamina C e 25 volte migliore della vitamina E nel compito di proteggere le cellule e il materiale genetico in esse contenuto (DNA) da danni in qualche modo connessi con patologie di natura cancerogena, cardiovascolari e altre malattie in grado di compromettere la vita dell’individuo.

Le proprietà antiossidanti: in tutti i tipi di tè

Un altro vantaggio del tè verde rispetto alla vitamina E è che tutti gli antiossidanti provenienti dal verde elisir riescono, se introdotti in quantità eccessiva, ad essere espulsi dall’organismo, che invece si limita ad assorbire e trattenere (anche a livelli dannosi) tutte quelle vitamine che, come in questo caso la E, si sciolgono nei grassi. E non solo: i suoi antiossidanti sono risultati essere doppiamente benefici rispetto a quelli del vino rosso (in particolare al resveratolo). In ogni caso, è bene specificare che i preziosi antiossidanti non sono presenti, come molti ancora credono, esclusivamente nel tè verde (che comunque ne resta il maggior detentore), ma in tutte le tipologie di tè, da quello nero agli oolong, pu erh e bianchi, anche se bisogna ancora precisarne le rispettive quantità. Uno dei suoi benefici è proprio la capacità di proteggere le cellule dal fisiologico (ma dannoso) processo chiamato “stress ossidativo”, la cui causa principale va ricercata nei radicali liberi, sostanze in grado di danneggiare le cellule corporee e identificate tra i principali responsabili del lento deterioramento che conduce a patologie cardiovascolari e cancerogene. Sembra, tra l’altro, che i benefici poteri ossidativi non perdano la loro efficacia con la semplice aggiunta di latte alla bevanda, infatti tali sostanze sarebbero rilasciate durante i primi minuti di infusione.

Sarà per tutti questi motivi che alcuni ricercatori si sono spinti a dire che “Bere tè è più salubre che bere semplicemente acqua”, come pubblicato dall’European Journal of Clinical Nutrition.

Alla luce di tutti questi dati, possiamo davvero affermare che bere tè (e in particolare tè verde) è una delle migliori azioni che possiamo fare per la nostra salute… E se viene spontaneo chiedersi il motivo per cui popoli come quello cinese o giapponese risultino tra i più longevi al mondo… beh, a quanto pare il segreto è racchiuso in una semplice foglia di Camellia Sinensis: bevono molto tè!

Il progetto Tea Lounge by ArtedelRicevere

Progettare, allestire, formare e fornire le migliori SPA del mondo

Un tè, quello di ArtedelRicevere™ pensato per comunicare benessere, eleganza e raffinatezza e che interpreta uno stile di vita improntato al lusso in cui il tempo diventa prezioso alleato per assaporare ciò che ci circonda e viverlo da un nuovo privilegiato punto di osservazione.

Un tè, quello proposto da ArtedelRicevere™ che garantisce – grazie a Consulenza, Formazione, Start-up di Tea Lounge e Selezione di Foglie di Tè operata da esperti – un sicuro ritorno di immagine e di investimenti, in accordo con le ultime tendenze e innovative nel mondo elitario delle Spa e dell’hotellerie di lusso.

2 comments

  1. Mary star says:

    SALVE!!!….
    COMPLIMENTI PER L’ARTICOLO.

    Io bevo dalle 2 alle 3 teiere di tè verde il giorno, da molto tempo per valutare e poter scrivere che male non fa assolutamente;ansi, avverto i suoi molteplici benefici. e mi sento davvero benissimo a dir poco.
    Lo consumo preferibilmente lontano dai pasti nei momenti di relax della giornata, in maniera che il mio organismo ne assorba meglio le sue prodigiose sostanze. Ovviamente per questo motivo è molto molto meglio che bere acqua, abbinando il tè a un’alimentazione sana e equilibrata.

    Per come la vedo io, facendone un quotidiano consumo, molto probabilmente comporta a longevità, perché a differenza di quando non ne facevo affatto consumo mi sento ben depurata da inutili liquidi in eccesso, in gran forma, molto molto più energica, vitale e sveglia e ho perso un po di peso ristabilendolo nella mia norma.
    PRATICAMENTE MI SENTO RINATA A NUOVA VITA. MI SENTO SUPER. HO 63 ANNI, E NON HO ANCORA UN PROBLEMA DI SALUTE. 🙂

    GRAZIE TE’ VERDE.

    • ArtedelRicevere says:

      Mary star, grazie per aver condiviso la sua bellissima esperienza! Non possiamo che essere d’accordo con lei sulle sorprendenti proprietà del tè verde. A proposito, una curiosità: qual è il suo preferito? Quello cinese o giapponese, o magari un verde indiano?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *